Il buttafuori: «lì per vedere un Suv»  Sparatoria, scarcerato il comasco  Il video dell’aggressione
Un fermo immagine del video diffuso dai Carbinieri di Bargamo della sparatoria avvenuta martedì pomeriggio a Trescore Balneario (Foto by Frame video Carabinieri)

Il buttafuori: «lì per vedere un Suv»

Sparatoria, scarcerato il comasco

Il video dell’aggressione

Il buttafuori di Vertemate eta stato arrestato dopo il far west nel Bergamasco

«Ero lì perché dovevo comprare quel fuoristrada Suv che avevo già visto in altre due occasioni. Io assoldato per 100 euro? Non è vero niente: non ho preso un centesimo».

Suona così, davanti al giudice per le indagini preliminari, la difesa del 36 enne buttafuori residente a Vertemate con Minoprio, presente sullo scenario da regolamento di conti a Trescore Balneario, nel Bergamasco. E’ stato arrestato con l’accusa di rissa aggravata: ieri, per l’interrogatorio di convalida, è stato sentito dal gip. Il giudice, ascoltata la sua versione, ha convalidato l’arresto e oggi ne ha disposto la scarcerazione

Martedì, a Trescore, è avvenuto un conflitto a fuoco durante il quale sono stati esplosi almeno quindici colpi di pistola, tutti ad altezza uomo. Un proiettile è finito nel finestrino di un’automobile parcheggiata nei paraggi. Solo per un soffio si è sfiorata la tragedia. Il tutto documentato dalle telecamere di piazzale Pertini, la cui registrazione è stata acquisita dai Carabinieri e diffusa per mostrare la crudezza di quanto avvenuto.

Il buttafuori ha sostenuto di essere disarmato. Nello scontro, è rimasto ferito: 30 i giorni di prognosi rimediati. Al giudice ha detto di lavorare come buttafuori e cassiere in una discoteca di Lugano. Eera alla guida dell’Hummer centrato due volte, insieme a un amico originario del Marocco. Ha affermato che era sua intenzione comprare proprio l’Hummer dagli Horvat.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (3) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
davide s. scrive: 14-08-2017 - 08:22h
Ora una tirata di orecchie e poi tutti a casa...no anzi tutti in rulotte
Mario Pana scrive: 13-08-2017 - 10:47h
Io invece passavo di lì per caso, quando ho visto per terra un AK-47 e l'ho raccolto. Inavvertitamente ho toccato il grilletto e sono partiti 8-9 colpi. Però non c'entro nulla: di lavoro faccio il mercenario professionista, ma ero lì con un mio amico (ex KGB), e stavamo cercando un'edicola per comprare insieme Famiglia Cristiana, che leggiamo il sabato pomeriggio in oratorio.
black lotus scrive: 13-08-2017 - 08:55h
Tutta brava gente che paga le Tasse