Ticino, dove la ripresa è già realtà In aumento l’export e il turismo
Segnali positivi dall’analisi congiunturale ticinese

Ticino, dove la ripresa è già realtà
In aumento l’export e il turismo

La relazione dell’indagine congiunturale dell’Ufficio statistiche del Cantone Ritrovata energia degli ordini, «lenta ma positiva avanzata dei livelli di produzione»

Chiasso

In Ticino la ripresa economica si rafforza: è il fresco verdetto dell’indagine congiunturale dell’Ufficio statistiche del Cantone. Segnali di miglioramento che vengono da più settori, in particolare quelli votati all’estero, quindi l’industria che esporta e il turismo. Intanto si conferma la crescita dei frontalieri come dell’occupazione in generale in Ticino.

Un responso importante anche in un momento d’altro canto rovente per i rapporti tra la Svizzera e l’Europa, Italia in testa. Ieri c’è stato il confronto sulla situazione economica e sulle relazioni tra il nostro Paese e la Confederazione, ma oggi c’è una partita più cruciale: quella tra i rappresentanti del premier Paolo Gentiloni e i sindacati sull’accordo fiscale a proposito dei frontalieri. Accordo che le organizzazioni chiedono di non firmare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (2) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
gattonero695
maurizio doc scrive: 04-07-2017 - 08:25h
@Ca Bass. Ormai le balle dei formaggini sono come la sera: sei sicuro che arriva. Il fatto però è che le loro balle se le raccontano fra loro nei crotti, perchè gli Svizzeri "veri" manco se li filano. Da noi invece continuano a venire a fare i rally (compresi i rigommati rinnegati), l'altro giorno ne ho tirato uno giù dalla macchina al rondò di Erba.
Ca Bass scrive: 29-06-2017 - 18:22h
A proposito di tensione Italia-Svizzera, avete letto quante balle stratosferiche (ovviamente in chiave antiitaliana) stanno scrivendo in questi giorni gli svizzerotti sul licenziamento dei dipendenti ticinesi della Navigazione Lago Maggiore e sulla Stabio-Arcisate? Neanche i giornalisti della Pravda arrivavano a tanto!