Como, è tempo di mercato   Guazzo e Defendi nel mirino
Antonio Andreucci, mister del Como

Como, è tempo di mercato

Guazzo e Defendi nel mirino

Si è in attesa di nuovi arrivi, visto che la rosa a disposizione di Andreucci ha ancora parecchie carenze.

CALCIO COMO

Nel ritiro del Como ad Arona si resta in attesa di nuovi arrivi, visto che la rosa a disposizione di Andreucci ha ancora parecchie carenze, da rinforzare c’è soprattutto l’attacco.

Sfumata la pista Virdis, che per motivi personali ha scelto di tornare in Sardegna al Lattedolce, ora l’attenzione della società è su Giuseppe Meloni, svincolato, l’anno scorso a Campodarsego e Cavese, ma nel mirino potrebbe esserci anche Pietribiasi, ex Pordenone. Si riparla ancora anche dell’ex Como Edoardo Defendi, l’anno scorso al Santarcangelo e al momento ancora senza squadra.

E nella lista potrebbe esserci anche un altro ex, Matteo Guazzo. Attacco a parte, sembra non essere ancora del tutto sfumata l’ipotesi Marconi, anche se il giocatore, nel Como nelle ultime tre stagioni, sarebbe un po’ fuori budget per la società, avendo anche altre richieste in categorie superiori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (4) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Spettro76
† Spettro † scrive: 13-08-2017 - 20:09h
Con l'ottimismo che avete, andatevi a vedere la serie A o meglio... statevene a casa... tifosi occasionali.
ALEX TETTAMANTI scrive: 12-08-2017 - 15:27h
Perso Virdis...De Agostino seguito dal Como e'andato al Campobasso....società sveglia!!
ZORRO68 ZORRO68 scrive: 12-08-2017 - 11:49h
.....già che ci siamo facciamo un tentativo per riformare la coppia gol Cavagnetto / Nicoletti.....!!! Ma dai per favore siamo seri e guardiamo in faccia alla realtà. Largo ai giovani e vede come vada. Purtroppo il Como non tornerà ahimè mai più nel calcio che conta.
FLAVIO PIVA scrive: 12-08-2017 - 09:59h
Visto che siamo capitati nel girone del Varese e del Pavia se non ci rinforziamo seriamente col cavolo che si sale.